GLI ORTANI RACCONTANO ORTE

itOrte

CUCINA ORTANA LE RICETTE SALATE DI NONNA MARY

Trofie al salmone: la ricetta del venerdì di nonna Mary

Le Ricette salate di nonna Mary

Bentornati nella nostra rubrica le ricette di nonna Mary! Salutiamo il mese di Febbraio e i suoi festeggiamenti di Carnevale, con una nuova ricetta salata: le trofie al salmone. Una semplice rivisitazione di una pasta tra le più note e cucinate dagli italiani; facile e veloce da preparare, perfetta per stupire i propri ospiti, grazie al suo gusto piacevole e delicato.

Trofie Al Salmone
foto di Lavinia Savelli

Prima di passare alla ricetta, qualche curiosità in più sull’origine di questa amatissima pasta. Famose per la loro forma arricciata ed allungata, le trofie, condite con del buon pesto, sono uno dei piatti simbolo della cucina tradizionale ligure. A renderle uniche non è solo la loro caratteristica forma, ma anche la semplicità degli ingredienti con i quali vengono preparate: farina di grano duro (semola), acqua e sale. Per chi avesse voglia di cimentarsi nella loro preparazione, esiste anche una versione alternativa alla classica ricetta, le cosiddette “trofie bastarde”, in cui, al posto della semola, viene utilizzata la farina di castagne.

Trofie al salmone: ricetta (per 4 persone)

Ingredienti

mezzo chilo di trofie, 100 g di salmone affumicato, 250 g di formaggio spalmabile, un bicchierino di vodka, prezzemolo q.b, burro q.b.

Preparazione

Per preparare le nostre trofie, mettiamo, come prima cosa, a bollire dell’acqua (salata con del sale grosso). Intanto in una padella fonda (wok) tagliate il salmone in piccoli pezzettini, aggiungete una noce di burro e lasciate cuocere per alcuni minuti. Sfumate quindi con un bicchierino di vodka e fate scottare il salmone ancora per qualche minuto. Nel frattempo, se l’acqua ha raggiunto il bollore, mettete a cuocere le trofie per il tempo necessario.

Condimento
foto di Lavinia Savelli

Mentre la pasta cuoce, completiamo il condimento aggiungendo il formaggio spalmabile; terminate mescolando il composto, fino a quando non avrà assunto una consistenza bella cremosa. Una volta cotta la pasta, scolatela e versatela nella padella, così da raccogliere per bene tutto il condimento. Servite le trofie calde, con una manciata di prezzemolo fresco.

Il consiglio della nonna: Mentre preparate il condimento, se notate che questo ritira e diventa troppo denso, potete allungarlo con del latte a temperatura ambiente.

Buona degustazione!

Piatto Trofie
foto di Lavinia Savelli

Trofie al salmone: la ricetta del venerdì di nonna Mary ultima modifica: 2020-02-28T08:45:36+01:00 da Lavinia Savelli
To Top