DIALETTO

Davvero “Davero” la poesia del lunedì in dialetto ortano

Davvero

Davvero

Giugno è uguale a venerdì

Luglio a sabato

Agosto a domenica

Settembre a lunedì

… E così è l’estate

Bentornati con il nostro appuntamento del lunedì: la poesia in dialetto ortano. In tutta onestà si sa, non c’è che una stagione: l’estate. Così bella che le altre le girano attorno. Infatti durante l’estate i capelli sono più leggeri, la pelle è più scura, e la musica è più forte. E ancora, le notti si allungano e la vita è migliore.

Davvero l’odore dell’estate si diffonde nell’aria?

Nelle notti d’estate il cielo si avvicina alla terra e senti l’erba sollecitare le stelle. Inoltre le note musicali pendono da ogni albero e le risate sono così numerose che vorresti avere tasche dove metterle. Per non parlare che tutto s’immagina pieno di meraviglie, di pura magia. Ci si stupisce di ogni cosa anche della più semplice.

Davvero Orte
L’estate ammorbidisce le linee che il crudele inverno mostra.

In particolare la poesia che vi proponiamo oggi, descrive a pieno lo stupore che si prova osservando i cambiamenti della natura in estate. Mentre le lucciole brillano di meraviglia, le stelle si appoggiano al mondo come una piuma sul prato, mentre le braccia si distendono come se andassero in cerca di altre braccia. Non solo, ma anche gli alberi sono gonfi di frutta e campagne dorate, mentre il mare è di un azzurro chiaro.

“Davero”

Davero

ill’ erbetta

co’ ill’ odori

nìnnicono

su i’ ccaporelli

de le nostargie,

e ill’ odore

de ill’ estate

se spanne

là ppe’ ll’ aria.

Se ròpre

la porta

de ill’ amore

su i’ zzilenzio

de la lazza

de stelle

che te ‘ ngruppa.

Paesaggio
C’è un giardino chiaro, fra mura basse, di erba secca e di luce, che cuoce adagio la sua terra. Un granello di allegria, una vibrazione di possibile. Insomma… Molto più che un giardino…

Traduzione

Davvero

il prezzemolo

con le erbe aromatiche

dondolano

sui capezzoli

delle nostalgie,

e l’odore

dell’estate

si diffonde

nell’aria.

Si apre

la porta

dell’amore

sul silenzio

della rugiada

di stelle

che ti avvolge.

Oh estate abbondante, carro di mele mature, bocca di fragola, in mezzo al verde, strade di morbida polvere sopra la polvere.

Davvero “Davero” la poesia del lunedì in dialetto ortano ultima modifica: 2019-07-15T09:54:27+02:00 da Redazione

Commenti

To Top