INTERVISTE PERSONAGGI STORIA

Incontro con Stefano Anselmi regista del film dedicato ad Alberini

Festival del Cortometraggio incontro con Stefano Anselmi

In occasione della VII edizione del Festival del Cortometraggio, abbiamo avuto un incontro con Stefano Anselmi, regista del cortometraggio “L’Italiano che inventò il cinema” dedicato alla figura di Filoteo Alberini. Diplomato alla Civica Scuola di Cinema di Milano, Anselmi dal 1999 è primo aiuto regia per il cinema e la fiction. Nel corso degli anni ha collaborato con importanti registi italiani come Battiato, Vanzina, Lepre e Martino. Inoltre ha partecipato in progetti come “Suburra. La serie” (prima stagione), “L’allenatore nel pallone 2” e “La donna che ritorna”. Dal 2009 tiene corsi di regia e produzione alla Civica Scuola di Cinema “Luchino Visconti” di Milano.

Incontro con Stefano Anselmi: l’idea e la nascita del film dedicato a Filoteo Alberini

Il regista Anselmi nel 2019 ha diretto il film documentario “L’Italiano che inventò il cinema”. Un documentario dedicato alla figura del pioniere del cinema Filoteo Alberini. Il film è stato prodotto da Daniele Baldacci per la Blue Cinema TV. Ecco cosa ci ha raccontato Stefano in questa intervista.

Incontro con Stefano Anselmi Prima del film
Credit: Veronica Carullo

Come è nata l’idea di creare un film sulla figura di Alberini?

“L’idea nasce circa 10-11 anni fa, in una biblioteca di Pavia trovai un libro di Giovanna Lombardi che parlava di Filoteo Alberini. Seguendo questa traccia ho conosciuto Giovanna e dall’ora sono stati 10 anni di tentativi per fare questo documentario; di ricerca di produttori e finanziamenti. Alla fine siamo riusciti a realizzarlo con un mio amico produttore che si chiama Daniele Baldacci. Daniele lo paragono un po’ ad Alberini perché a entrambi piace sperimentare in campo cinematografico. Per me è stata una grande soddisfazione realizzarlo! Nel momento in cui non riuscivo ad avere i mezzi per creare il documentario, non nascondo che nell’ultimo anno e mezzo avevo messo da parte l’idea”.

Il regista Stefano Anselmi Con L'autrice di itOrte Veronica Carullo
Stefano Anselmi insieme all’autrice di itOrte Veronica Carullo.

Quanto è importante portare in giro per il mondo la storia del pioniere del cinema?

“Tutti i paesi d’Europa avevano il loro pioniere del cinema. Ho visto documentari creati in Gran Bretagna, in Grecia e in Germania. Per tanto, era giusto portare sullo schermo anche il nostro. Sarebbe stato brutto non avere un ricordo e non far conoscere la sua storia. Alberini è morto in solitudine dimenticato quasi da tutti. Era un peccato non ricordarlo”.

Veronica Carullo

Autore: Veronica Carullo

“Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”.
Incontro con Stefano Anselmi regista del film dedicato ad Alberini ultima modifica: 2019-12-22T14:17:09+01:00 da Veronica Carullo

Commenti

To Top