itOrte

CULTURA MITI E LEGGENDE

Racconto Ortano: leggenda della bella Bertrada de Vincitori

Racconto Ortano

Racconto Ortano: scopriamolo insieme!

La leggenda è un tipo di racconto molto antico. Fa parte del patrimonio culturale di tutti i popoli. Le leggende si rivolgono alla collettività, come i miti e spiegano l’origine di alcuni avvenimenti storici. Non raccontano mai di fatti pienamente inventati, anzi, contengono una parte di verità che è trasformata in fantasia perché gli uomini vogliono scoprire sempre le cause di certi fatti che non conoscono bene.

Racconto Ortano: la città impenetrabile

Secondo un’antica tradizione, la città di Orte in passato è stata assolutamente imprendibile, perché protetta da una cinta di mura e torri, oltre che da tre borghi. Da tale condizione ha origine il detto:  Orte ben forte di mura e porte. In epoca medioevale ogni comune teneva a mostrare la propria potenza costruendo edifici lussuosi, e proteggendosi con mura e torri.

Ritratto Di Orte

La leggenda della bella Bertrada

Nel Medioevo Orte fu colpita da una gravissima pestilenza, che causò vittime diffondendo il terrore nella città. Dopo aver tentato diversi rimedi, rivelatesi inutili, i capi decisero di interpellare una famosa megera, che suggerisse cosa fare per porre fine all’epidemia. La strega rispose che l’unica maniera per risolvere il problema era sacrificare la vita di una giovane del luogo, indicando Bertrada de Vincitori, una bellissima sedicenne appartenente a una delle famiglie più in vista del luogo. La popolazione impaziente di liberarsene, corse a casa della ragazza. Dopo aver affrontato i servi della famiglia, la trascinò in piazza per ucciderla.

Popolo E Epidemia

Il vescovo di Orte, Damaso, vecchio e cieco, si fece largo nella piazza e intervenne per aiutare la sfortunata fanciulla, implorando pietà per lei. Il popolino, accecato dalla paura, gli saltò addosso e lo uccise. Nella confusione generale, un giovane cavaliere si avvicinò alla povera Bertrada, impaurita, e la prese con sé. Allontanandosi sul proprio cavallo, addentrandosi nella valle del Tevere. Nessuno ebbe mai loro notizie. Da quel tempo ormai ogni anno, durante la notte di San Silvestro, una giovane vestita di bianco compare sulle mura di Orte, lanciando per tre volte un grido: Il vescovo da qui ti benedica, Orte felice.

Natura

Quella della giovane Bertrada è una delle più struggenti leggende popolari. C’è però da dire che la triste leggenda termina con due finali diversi. Il primo in cui si perdono le tracce dei due giovani e il secondo, più tragico, finisce con la morte per spavento della giovane. Nella leggenda emergono elementi indicativi: il tratto negativo della strega e del popolo. La prima si conferma come un personaggio molto inquietante, il secondo si comporta in modo irrazionale. In onore della giovane Bertrada, a Orte è stato inaugurato un giardino pubblico: Il Giardino di Bertrada.

Racconto Ortano: leggenda della bella Bertrada de Vincitori ultima modifica: 2018-08-06T09:30:23+02:00 da Veronica Carullo

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x