ARTE EVENTI NEWS

Alessandro D’Alatri e il suo legame con Orte

Alessandro D'alatri

Giovedì 27 dicembre 2018 alle ore 12:00, presso la Sala Consiliare di Palazzo Nuzzi, nel corso della conferenza stampa per il lancio della prossima edizione del Festival del Cortometraggio; ci sarà la consegna delle chiavi della città di Orte, ad Alessandro D’Alatri. Un regista, sceneggiatore e attore, vincitore di ben due David di Donatello e di un Nastro D’argento, noto al grande pubblico come il regista della serie Rai record di ascolti “I Bastardi di Pizzofalcone”. Ricordiamo che proprio a Orte D’Alatri, in occasione della VI edizione del festival del cortometraggio, ha ricevuto il premio Filoteo Alberini.

Chi è Alessandro D’Alatri? Conosciamolo insieme

Alessandro D’Alatri nasce a Roma, il 24 febbraio 1955. Inizia a recitare giovanissimo, debuttando nel 1969 nel film “Il ragazzo dagli occhi chiari” di Emilio Marsili. Passa alla regia agli inizi degli anni ottanta, dirigendo più di cento spot pubblicitari, ottenendo degli ottimi riconoscimenti. È nel 1991 con il film “Americano rosso”, che vince il David di Donatello e il Ciak d’Oro come miglior film esordio. Nel 2000 vince il Leone d’Argento al festival della pubblicità di Cannes, per lo spot della posta prioritaria e, nel 2008 vince il premio “Città di Trieste”, Alabarda d’oro riconoscimento alla carriera per il cinema. Nello stesso anno gli è consegnato l’Angelo alla carriera nel corso del festival cinematografico “Cielo e Terra” di Terni, che gli rende omaggio anche con una proiezione di I giardini dell’Eden. È docente del corso di Film-maker all’ACT MULTIMEDIA, la scuola di cinema a Cinecittà.

Alessandro D’Alatri durante la premiazione Filoteo Alberini 2018.

Per il sindaco Angelo Giuliani è un grande onore legare il nome di D’Alatri alla città di Orte. Ecco alcune delle sue parole:

“Un artista importante che ha mostrato una conoscenza approfondita del nostro territorio e della figura di Filoteo Alberini. Un’eccellenza cinematografica che contribuirà allo sviluppo dell’inventore ortano, dando rilievo all’intera collettività”.

Veronica Carullo

Autore: Veronica Carullo

“Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”.

Alessandro D’Alatri e il suo legame con Orte ultima modifica: 2018-12-17T08:00:14+02:00 da Veronica Carullo

Commenti

To Top